Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

mercoledì 24 dicembre 2014

Il Mastello di Dobeneck

di Luigi Mariani






In un commento apparso su Nature Geoscience (Silver, 2014) ed in cui si chiosa una ricerca pubblicata più avanti nella rivista (Reich, 2014), si usa un titolo a mio avviso tendenzioso (“A faulty fertilizer”, che io tradurrei con “Un fertilizzante difettoso” ma si accettano traduzioni migliori, se ne avete…) e nel sottotitolo si precisa che “Elevated levels of CO2  can stimulate photosynthesis in plants and increase their uptake of atmospheric carbon.  A five-year study in Minnesota grasslands shows that increased plant uptake of CO2  is restricted by the availability of vital nutrients and water.”
Trattasi della classica “scoperta dell’acqua calda” ma che in tempi di Anthropogenic Global Warming può essere sbandierata come una nuova acquisizione della ricerca a tutti coloro che nulla sanno di storia della scienza.
Ricordo allora che già nel 1828 il botanico tedesco Carl Sprengel enunciò la “legge del minimo” (poi ripresa e divulgata da Justus Liebig)  la quale  dice in sostanza che la crescita degli esseri viventi è controllata non tanto dalla quantità totale delle risorse disponibili quanto dalla risorsa più scarsa, il cosiddetto fattore limitante (azoto, fosforo, potassio, carbonio o quant’altro). Un tale concetto è del resto evidente a tutti noi: basta pensare a che speranza di vita avrebbe un essere umano che fosse alimentato solo di carboidrati (fonte di carbonio) e senza alcun apporto proteico e vitaminico.
In sostanza dunque la CO2 è un fertilizzante (o meglio un concime, volendo metter i punti sulle i) ed è in assoluto il più importante dei concimi in quanto il carbonio costituisce mediamente il 45% della sostanza organica secca dei vegetali (tabella 1) che essendo organismi autotrofi fotosintetizzanti alimentano con la loro sostanza organica tutte le catene alimentari del pianeta.

Continua a leggere l'articolo su http://www.climatemonitor.it/?p=37119

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...